Archivi categoria: teatro

Lo spettacolo medioevale oggi

La domanda è legittima , su uno Spettacolo medievale è opportuno usare luci artificiali ed effetti pirici?

Credo che la cosa essenziale sia rendere una atmosfera magica e uno spaccato di una realtà mista tra storia , fantasia e atmosfera. La cosa che mi preme di più è trasmettere emozioni.

La caduta scenica con i trampoli

A volte ci chiedono come si cada dai trampoli, parlo di una caduta scenica, ecco un breve video dove di vede bene una caduta scenica dai trampoli .

Si deve bilanciare il peso e buttarsi in avanti con la schiena all’indietro e il gioco è fatto.

Caduta durante lo spettacolo the Witching Time del 30 ottobre 2022 a Mirabilandia (Ravenna)

Halloween 2022 a Mirabilandia

Uno spettacolo per la pace, un viaggio ai confini della guerra

Adesso siamo sulla via del ritorno a casa, stanchi ma felici.
Abbiamo dormito poco ma siamo pieni dì soddisfazione.

Abbiamo visto i volti degli Ucraini che aspettavano il nostro arrivo, abbiamo visto nei loro occhi la felicità nel ricevere quello che Voi ci avete affidato perché andasse nelle loro mani. Il trasbordo effettuato in modo molto celere e poi subito sono andati via verso la loro nazione in guerra. Grazie a tutti coloro che hanno donato. Lo avete fatto con il cuore e noi ci siamo sentiti responsabili del nostro carico. Ringrazierò con calma tutti coloro che hanno permesso che tutto ciò avvenisse, lo farò con calma in modo da non dimenticare nessuno, ma permettetemi di fare un eccezione e ringraziare subito don Adam Krzysztof Baranski che ci ha seguito come un angelo dalla nostra terra alla sua terra la Polonia, permettendoci dì avere un contatto ai confini con l’Ucraina. Poi abbiamo indossato i trampoli e siamo andati in una scuola polacca dove ci sono dei bimbi ucraini scappati dalla guerra. La scuola era a pochi chilometri dal confine.

Abbiamo donato le ultime caramelle ai bimbi e loro ci hanno ripagato col il loro sorriso.

Forse non sarà stato il più bello spettacolo messo in scena ma forse è stato tra i più emozionanti per noi.

Spettacolo nel bosco

In tempo di pestilenza abbiamo fatto uno spettacolo nel bosco quando si poteva e ve lo ripropongo adesso qui

https://youtu.be/W-8PuZ_Fo0Q

De Rebus Maleficiorum

https://m.cronachepicene.it/2019/08/19/templaria-accende-la-notte-e-richiama-migliaia-di-persone-fotogallery/142742/

L’effimero momento prima di entrare in scena

Il momento prima di andare in scena, è sempre un momento magico, sospeso in una piccola bolla temporale.

Un attimo dove il silenzio prende il sopravvento, dove si cerca la solitudine, dove si dimentica tutto e ci si lascia attraversare dalle emozioni come sul letto di un fiume. Poco distante c’è il pubblico che aspetta l’inizio dello spettacolo. Si cerca il nulla, la tensione c’è, e non ha alcuna importanza per chi ci si esibisce, la tensione è sempre la stessa, anche se ci si sente isolati dal mondo. Pochi istanti, pochi respiri, ci separano dall’azione, dal gesto. Anche se tutto ciò è effimero e dura solo pochi istanti, se non ci fosse questa sensazione non si potrebbe entrare in scena. Ci si alza, le forze tornano prepotenti e si inizia. Il pubblico c’è si sente l’energia, ma è invisibile ai tuoi occhi, a volte odi gli applausi, ma sono sempre come se arrivassero da una valle distante. Ci sei tu e gli altri attori, compagni di quel viaggio che è lo spettacolo.

Castelli

Video della serata del 24 giugno 2018

Il personaggio e il suo oggetto di scena

Il personaggio influenza la creazione dell’oggetto di scena che poi andrà ad influenzare il personaggio. 

Può sembrare un gioco di parole e forse lo è  ma non si può trovare un legno e iniziare a scolpirlo se non si ha in mente quello che sarà il suo utilizzo in scena. Certamente parlo da teatrante, magari qualcuno più saggio potrebbe pensare di utilizzarlo per farci la brace per una grigliata o scaldarsi. Poi rammento come è nata l’architettura e mi rincuoro, d’altronde la civiltà come noi la conosciamo è nata quando un uomo ha deciso di usare il legno non per scaldarsi e bruciare ma per costruire. E quindi forse pensare di modellarlo per farlo divenire un attrezzo di teatro è comunque un gesto non troppo bislacco. Ma poi che importa, lo scopo che mi muove è mettere in scena le mie fantasie e i miei sogni e allora cosa c’è di meglio che costruirli da ciò che ci ispira. Così nasce il bastone del giullare malefico.​

​​

ottoottobre, ’17 la nuova stagione, i progetti

La pioggia scende,la stagione estiva è finita, invece di risposare si pensa ai nuovi spettacoli e alla nuova stagione.
La stanchezza della tournée estiva si fa sentire, sulle gambe e nelle braccia, ma tutto quello che abbiamo vissuto, le notti insonni a viaggiare per arrivare nella piazza successiva, ci hanno regalato tante idee e con la fantasia, tutto questo sarà la base per costruire le future messe in scena.
Abbiamo viaggiato da nord al sud da oriente a occidente, e siamo stati anche  qui a casa, nel nostro paese,  a calcare con i tappi dei nostri trampoli le pietre amiche, le nostre pietre, che  possono essere amiche quanto insidiose, tra tanti applausi e tanti consensi.

workshop_teatrodelramino
Ma adesso è il momento di rimboccarsi le maniche e continuare a lavorare e creare qualcosa di unico e di originale partendo come sempre dalle leggende dei nostri territori, dalla fantasia e dai sogni che ci accompagnano.
Nuove idee, nuove scenografie e nuovi attrezzi accompagneranno i nostri attori e i nostri trampoli.
adesso è il momento di trovare ancora nuovi aspiranti artisti, nuovi trampolieri e fare in modo che il gruppo sia ancora più numeroso e più motivato.
Per questo il giorno otto ottobre dalle ore otto di mattina alle ore otto di sera diamo la possibilità a tutti di salire e camminare con i nostri trampoli e provare le nostre emozioni.
Un giorno per provare un giorno per pensare e un giorno per sentire quello che noi proviamo quando siamo sopra.
ti aspettiamo, ottottobre dalle ottoalleotto.